Sale Himalaya: non solo in cucina. I 10 benefici sulla salute

21 marzo 2017
Comments off.

Sale del mare e sale delle miniere. Chi pensa a considerarlo come un semplice condimento da usare in cucina si sbaglia di grosso. In realtà il sale non è solo quell’elemento bianco che serve solo per condire pietanze e le due proprietà sono varie.

I tipi di sale
Innanzitutto il sale non è tutto uguale. Ne esistono di molti tipi con colori e proprietà differenti. E spesso ogni zona del nostro emisfero ha il suo tipo di sale.
Quello più comune è il sale che viene estratto dal mare. L’Acqua raccolta nelle saline viene fatta evaporare da qui il sale che viene lavorato e raffinato per portarlo nella nostra tavola.
Ma spesso i mari sono inquinati ed ecco che il sale che proviene dalle miniere può essere ancora più pieno di effetti benefici perché più puro.

 Il sale rosa dell’Himalaya
Ci sono diversi siti sparsi in tutta la terra dove viene estratto sale pregiato e puro. Quello più noto a tutti noi è il sale rosa dell’Himalaya che accoppia al cloruro di sodio ben 84 oligo-elementi. A differenza di quello marino non viene raffinato ossia non viene trattato chimicamente ma solo pulito, macinato e messo nelle svariate confezioni di vendita.

Benefici del sale rosa
L’utilizzo del sale rosa in cucina limita agevola il controllo dell’ipertensione perché il contenuto di cloruro di sodio è molto ridotto rispetto al classico sale marino.
Vi sono poi numerosi benefici che possono derivare dall’uso alimentare del sale rosa dell’Himalaya:

  1. Controlla i livelli di acqua presenti nell’organismo e loro regolazione in modo da garantirne il corretto funzionamento.
  2. Promuove un equilibrio stabile del pH a livello delle cellule, cervello incluso.
  3. Aiuta la riduzione dei comuni segni d’invecchiamento.
  4. Promuove un miglioramento della capacità di assorbimento degli elementi nutritivi presenti nel cibo lungo l’intestino.
  5. Supporta la respirazione e la circolazione.
  6. Riduce il rischio di crampi.
  7. Accresce il tessuto osseo.
  8. Reca beneficio ai reni rispetto all’uso del comune sale da cucina.
  9. Favorire un sonno migliore e regolare.
  10. Il sale rosa non essendo raffinato, cioè non trattato chimicamente in alcun modo non ha nessuna aggiunta di antiagglomeranti o altri.

Non solo in cucina…
Preparazione di uno scrub per la pelle, il suo impiego in un bagno caldo per la riduzione dei dolori reumatici, soluzione saline per disinfettare il cavo orale in caso di raffreddore e mal di gola. Il sale rosa dell’Himalaya può essere dunque utilizzato anche fuori dalla cucina.
Possiamo anche metterlo in un vaso di vetro con dell’acqua buona perché l’acqua ha la capacità di arrivare dappertutto.
Avere in casa anche una lampada di sale himalayano può portare dei benefici. La combinazione nell’aria di ioni positivi e negativi resa possibile grazie alla presenza di sale ci permette di respirare meglio.

Comments

comments