Rimedi per allergia primaverile al polline

12 aprile 2017
Comments off.

Con l’entrata della primavera iniziano le famose allergie al polline che durano fino all’inizio dell’estate. La cosiddetta febbre da fieno manifestata da frequenti starnuti, prurito agli occhi e lacrimazione colpisce numerose persone, quasi una su cinque.

Cosa è l’allergia al polline?
È una reazione del nostro organismo che si protegge dall’ingresso del polline, una sostanza esterna che viene rilasciata dalle piante e che crea alternazioni alle pareti mucose a naso e gola.

Due tipi di allergie al polline
-Polline degli alberi rilasciato nei periodo di fioritura della pianta. In genere da marzo fino a maggio.
-Polline dell’erba rilasciato tra la fine della primavera e l’inizio dell’estate.

Come diminuire allergia al polline
Finora non ci sono dei rimedi molto efficaci per risolvere definitivamente questa patologia. Però possiamo prendere degli accorgimenti per ridurla.
All’interno:
-Tenere finestre e porte chiuse in casa o in ufficio
-Evitare di uscire nelle giornate ventose dove la circolazione del polline è maggiore
-Passare aspirapolvere spesso con una macchina dotata di filtri
-Spolverare i mobili con panno umido per eliminare deposizione del polline oltre che della polvere.
-Evitare di tenere fiori freschi in casa un’aria troppo secca.
-Non fumare in ambiente chiuso per evitare irritazione Delle vie respiratorie
-Si preferisce un pavimento liscio anziché uso di moquette che favorisce accumulo di polline.
-Deumidificare l’aria soprattutto in caso di condizionatori accese per evitare che l’aria sia troppo secca

All’esterno:
-Evitare di tagliare l’erba o camminare in zone verdi soprattutto la mattina e la sera quando ci sono i maggiori movimenti del polline
-Usare occhiali da sole avvolgenti per non permettere al polline di entrare negli occhi
-Tenere i finestrini chiusi ed accertarsi che il filtro antipolline della vostra auto sua stato sostituito nei tempi giusti.

Comments

comments