Proprietà e benefici della curcuma: antinfiammatorio, digestivo e antiossidante

1 giugno 2017
Comments off.

Curcuma: caratteristiche e storia
La curcuma, chiamata anche kurkum ‘zafferano d’india’ o ‘zafferano dei poveri’ è una pianta che nasce spontanea e può raggiungere anche il metro di altezza. Foglie larghe, fiori grandi gialli ed una radice cilindrica, arancione e ramificata. La radice è proprio la parte che può essere assunta dal nostro organismo perché contiene le proprietà benefiche. Essa si raccoglie in autunno e si trova in commercio sia fresca che essiccata e macinata.
La sua origine probabilmente è quella cinese visto che Marco Polo la cita nei suoi scritti del XIII secolo. Comunque la curcuma nasce spontanea in India, Malesia e paesi orientali. I primi a scoprirla però furono i greci che la nominano in un libro di medicina dell’epoca. E’ considerata anche un portafortuna per le spose indiane che ne portano al collo un piccolo pezzo come segno beneagurante. La curcuma è l’ingrediente principale del curry, una miscela di spezie di origine indiana che ormai ha preso piede nel mondo occidentale sia come colorante che come condimento.

Proprietà della curcuma:
Azione Antinfiammatoria: La spezia riesce a ridurre i meccanismi infiammatori nell’organismo soprattutto quelli inerenti alle articolazioni;
Azione digestiva: la curcuma favorisce il buon funzionamento dell’attività gastrica;
Azione depurativa: proprio per il motivo precedente possiede anche una proprietà depurativa nell’aiutare il corpo a smaltire le tossine presenti;
Azione coleretica: la spezia aumenta la produzione di bile e aiuta il passaggio attraverso il duodeno nell’attività colecistica
Azione antiossidante: come molte spezie naturali la curcuma combatte l’ossidazione cellulare e lo sviluppo dei radicali liberi;
Cicatrizzante: se avete delle ferite, degli eritemi o punture d’insetto applicate la curcuma fresca e vedrete che diminuirà il tempo di cicatrizzazione
Azione antiglicemica: per chi soffre di diabete la curcuma è un toccasana perché un alimento ipoglicemico da utilizzare per insaporire cibi;
Protettore cardiovascolare: la curcuma favorisce la migliore circolazione del sangue, protegge dagli infarti e previene il colesterolo;
Curcuma: uso e rimedi naturali
La curcuma la possiamo trovare tranquillamente in erboristeria che ne propone diversi preparati a seconda delle indicazioni ricevute dal medico. Ci sono pillole e varie forme di integratori ma esistono anche polveri e rizoma fresco per ottenere delle buonissime tisane.
Essendo una spezia la curcuma è utilizzata anche in cucina sia per la composizione del curry sia per preparare piatti a base di carni e verdure. Cercate qualche ricetta sul web e troverete anche degli ottimi risotti e frittate.

Consigli utili per uso e conservazione
Se comprate la radice fresca sarebbe opportuno prenderla in piccole quantità perché si secca velocemente perdendo quindi le sue proprietà benefiche.
Per quanto riguarda i metodi di conservazione la radice fresca va messa in frigorifero mentre la polvere va conservata in un barattolo chiuso in un luogo poco umido e lontano dal sole.

Comments

comments