Mutuo giovani prima casa

By - Antonio
22 marzo 2017
Comments off.

Il mutuo per acquistare una casa è ancora oggi il sogno di tutti i giovani, alle prese però nella maggior parte dei casi con un lavoro precario e una cronica mancanza della liquidità necessaria per poter chiedere l’erogazione di credito ad una banca. Questi sono i due motivi principali per cui sono sempre di più i giovani che pur di guadagnarsi la propria indipendenza decidono di andare a vivere in affitto.
Secondo uno studio condotto dal Gruppo Immobiliare Re/Max coloro che si trovano nella condizione esistenziale di “single” decidono di optare per la locazione, sia in città che in provincia, dove ovviamente la possibilità di riuscire a pagare un affitto per una casa più grande è maggiore.

Tuttavia, nonostante tale situazione, chi si trova a condividere la vita con un’altra persona e ha in mente il matrimonio o la convivenza, continua a vedere l’acquisto della casa come l’approdo finale di tanti sacrifici: ed effettivamente, andando a guardare con attenzione la situazione attuale, ci si può facilmente render conto di come allo stato attuale delle cose i mutui per acquistare casa siano una scelta da prendere in seria considerazione, vuoi per i prezzi degli immobili, vuoi per i tassi di interesse decisamente appetibili e vantaggiosi.

Secondo diversi studi di settore acquistare casa conviene molto più della scelta della locazione: l’ultima ricerca in merito è quella svolta dall’Ufficio Studi di Tecnocasa, che ha condotto il proprio studio facendo una approfondita disamina dei prezzi di bilocali e trilocali nelle otto realtà urbane più importanti del nostro Paese, prendendo in esame una zona in pieno centro e una in periferia.

I risultati dello studio hanno messo in luce come pagare la rata di un mutuo sia economicamente più vantaggioso rispetto al pagare un canone di locazione: tale assunto vale in particolar modo nelle zone meno centrali e per i bilocali. Ma quali sono le informazioni che le giovani coppie (e anche i single) devono avere in mano prima di buttarsi a capofitto nella ricerca di un mutuo per realizzare il sogno di una vita?

Prima di tutto bisogna ricordare che anche per l’anno in corso è attivo il Fondo di Garanzia, ovvero uno degli strumenti più importanti che lo Stato Italiano ha messo a disposizione dei giovani che vogliono acquistare casa. Premesso che è consigliabile informarsi in modo dettagliato su tale strumento, qui si può sintetizzare il tutto dicendo che questo mezzo va ad aiutare anche chi non è in possesso di quelle garanzie minime che le banche richiedono nel momento in cui perviene loro la richiesta di erogazione di un mutuo.

Per quanto concerne le garanzie che gli istituti bancari sono soliti richiedere a chi vuole accedere ad un mutuo per l’acquisto di una abitazione, va ricordato come le condizioni minime consistono in un finanziamento che non può superare l‘80% del valore dell’immobile, una garanzia ipotecaria sullo stesso e anche altre tipologie di garanzie che possono rientrare in quelle di natura personale o reale che l’istituto bancario ritenga di dover chiedere per poter dare l’ok all’erogazione del mutuo.

Per quanto riguarda quelle garanzie rientranti nel novero di quelle personali, sono molti i casi in cui queste provengono da un soggetto giuridico differente da chi richiede alla banca il mutuo. In una eventualità del genere si concretizza un contratto di fideiussione.

Prestata la giusta e dovuta attenzione a tutti questi aspetti, bisogna evidenziare un altro punto molto importante che chiunque si appresta a richiedere un mutuo deve sempre avere ben presente, ovvero il fatto che nella scelta in questione, in particolare quando la cifra di partenza non è particolarmente cospicua, va fatta una analisi particolarmente attenta per riuscire a trovare il giusto rapporto tra la rata mensile e il proprio reddito da un lato e la tipologia di finanziamento più adeguata alle proprie condizioni dall’altro lato.

Per effettuare questo tipo di calcoli e schiarirsi decisamente le idee c’è la possibilità di effettuare varie simulazioni su siti specializzati, i quali danno modo di calcolare la rata del potenziale mutuo in modo decisamente dettagliato e completamente gratuito. Non resta quindi che effettuare una seria e precisa valutazione della propria situazione reddituale e di capitale per poi rivolgersi concretamente agli istituti di credito per provare ad ottenere l’agognato mutuo per l’acquisto della casa in cui si andrà ad abitare e si costruirà il resto della propria vita.

Condividi con i tuoi amici

Comments

comments

mutuo prima casa