La spesa al mercato nel mese di Marzo

By - Antonio
28 marzo 2017
Comments off.

Stagionalità e chilometro 0, sono questi i cibi che vanno scelti quando andiamo al mercato, prodotti di qualità che danno sapore alla nostra tavola. E’ arrivata la bella stagione, il mese di Marzo porta la primavera e con lei arrivano le primizie sui banchi della spesa.

Il nord Italia parte svantaggiato perché le maturazioni sono più lente, al sud la stagione arriva con un certo anticipo con la maturazione dei primi prodotti della terra.

Ortaggi  croccanti e saporiti come gli agretti, conosciuti con il nome di Barba di Frate, la prima cicoria, utile per la salute del fegato e dei reni, le insalate da taglio ricche di micronutrienti, i ravanelli che possono essere mangiati sia crudi che cotti, gli asparagi con i propri frutti, le puntarelle di catalogna ottime per realizzare un contorno fresco e saporito.

Questo è un periodo che offre tantissimo in termini di alimentazione e salute, anche il solo gesto di fare la spesa aiuta il nostro benessere, è un momento dedicato alla nostra persona, non abbiate fretta nella scelta dei prodotti, non fate acquisti impulsivi, scegliete alimenti che fanno stare bene e soprattutto comprare quello che serve.

Una volta acquistati le verdure, vanno pulite, un lavoro che rilassa, adatto alle persone che vivono una vita frenetica, cucinare è sempre un piacere per noi stessi e per le persone che ci sono vicine. Un consiglio usare sempre  un coltello in ceramica per pulire le verdure e non di acciaio inox.

Le cotture devono essere semplici e veloci a base di vapore, ancora meglio gustare il cibo crudo per far rimanere intatte tutte le sostanze nutritive come vitamine e sali minerali.

Può capitare che nel nostro frigo rimangano degli ortaggi per qualche giorno, come possiamo recuperare questi cibi? Ci sono varie idee al riguardo, possiamo trasformarli in pinzimonio, oppure tagliarle a pezzettini stufarle e preparare uno sformato, la cosa più semplice è realizzare delle frittate di uova con le verdure avanzate, per chi è vegano si può  preparare una frittata con farina di ceci e con le cipolle è possibile fare una buonissima marmellata.

Ricetta marmellata di cipolle

Prendete una ciotola, sbucciate e tagliatele a fette sottili 1 kg di cipolle rosse, aggiungete 200 grammi di zucchero semolato, 200 grammi di zucchero di canna, 30 ml di cognac, 100 ml di vino bianco e una foglia di alloro, mescolate e coprite con della pellicola trasparente, lasciate riposare per 6 ore. Una volta pronto il composto, togliere la foglia di alloro e cuocete a fuoco lento per 20/25 minuti. Per capire se la marmellata è pronta, con un cucchiaio prelevate il composto e lasciate cadere una goccia su un piatto, se rimane compatta la marmellata è pronta, se è liquida continuare per altri 5 minuti la cottura e poi rifare il test della goccia.

Come tutte le marmellate una volta preparate vanno invasate ancora calde in contenitori di vetro sterilizzati, si consiglia di conservare i barattoli in luogo fresco e asciutto e di consumare il prodotto dopo un mese.

Condividi con i tuoi amici

Comments

comments