In camper sulla neve

By - Antonio
4 aprile 2017
Comments off.

La stagione calda è quasi alle porte, ma alcuni utenti ci hanno chiesto di scrivere un articolo dedicato alla stagione fredda in camper. Il veicolo ricreazionale permette di passare bellissime vacanze, magari in qualche suggestiva località montata imbiancata dalla neve, l’importante è seguire alcune basilari regole che adesso elencheremo.

Sempre con il serbatoio carburante pieno

Vi consigliamo di tenere sempre il serbatoio con un’abbondante riserva di carburante, fate rifornimento nella zone montane, il gasolio in queste aree è additivato con prodotti contro il freddo, se non trattato nelle ore più fredde tende a solidificarsi.

Partenza tranquilla

Nelle partenze sulle strade innevate o ghiacciate dosare sempre l’acceleratore evitando di far perdere aderenza ai pneumatici, la guida deve essere dolce con particolare attenzione in curva, nelle frenate e nelle accelerazioni.

Attenzione al sottosterzo

Fare particolare attenzione al sottosterzo, il veicolo potrebbe slittare, evitare di accelerare e di frenare in modo che ritrovi il suo giusto assetto.

Serbatoio acque di scarico congelate

Con piccoli accorgimenti è possibile sostare senza problemi, anche a chi non dispone di un camper equipaggiato per climi invernali.

Partiamo dai serbatoi di scarico che potrebbero ghiacciarsi in particolar modo nelle temperature più basse, per evitare questo inconveniente portiamo con noi una tanica vuota da 20 litri,  versiamo al suo interno 1kg di sale grosso, colleghiamola con un tubo allo scarico, lasciate aperta la saracinesca del serbatoio, in modo che l’acqua defluirà direttamente nella tanica. Molti si chiederanno perché non mettere il sale direttamente nel serbatoio da 100 litri? E’ una questione di volumetria, servono almeno 5 kg di sale per 100 litri d’acqua..

Evitare in sosta il freno a mano

Quando si cammina sulle strade innevate, a causa della neve schizzata sotto il telaio con l’abbassamento delle temperature i cavi del freno a mano potrebbero congelarsi, con il problema di rimanere bloccati quando è il momento di ripartire, evitare l’uso del freno a mano innestando soltanto la prima marcia.

Riscaldamento a gas

In camper il riscaldamento è a gas, ma fate attenzione a quali scegliete, optate sempre per il propano, il butano giaccia ad una temperatura di -4 gradi. Portate sempre con voi una bombola di scorta piena e per capire quanto sono cariche esiste uno strumento portatile chiamato level check, appoggiandolo semplicemente alla bombola vi dice quanto gas è ancora all’interno, fate attenzione agli attacchi del regolatore all’estero sono diversi, di conseguenza munitevi di riduttori.

Oggetti da portare

  1. Spray al silicone da passare sulle guarnizione e sulle serrature evita problemi con il ghiaccio
  2. Una pala da neve per non rimanere impantanati in mezzo alla neve

Oscuranti termici per isolare l’ambiente

Una valida soluzione al freddo è l’oscurante termico che si applica con comode ventose al parabrezza ed i finestrini degli sportelli della cabina, chiudere anche tutti gli oscuranti delle finestre e degli oblò.

Riscaldamento interno

Nel camper il riscaldamento avviene generalmente in due modi, tramite la stufa diretta e mediante le bocchette orientabili situate all’interno del mezzo che possono essere regolate in base alla temperatura che vogliamo raggiungere.

Condutture ghiacciate

Se l’impianto idrico del mezzo non è completamente posizionato all’interno potrebbe ghiacciarsi, portate con voi un semplice tubo di un metro di lunghezza con larghezza equivalente allo scarico, soffiateci dentro, in questo modo libererete le condutture da eventuali depositi di ghiaccio.

Antenna ghiacciata

Per chi ama vedere la televisione anche in vacanza fate attenzioni alle antenne che si trovando sul tetto, l’accumulo di neve potrebbe causare problemi al momento del suo ritiro.

Piccoli accorgimenti che fanno la differenza e che vi evitano brutte sorprese quando siete in vacanza, Buon viaggio.

Comments

comments