Dichiarazione Redditi 2017: detraibili nuove spese scolastiche

4 aprile 2017
Comments off.

Novità in arrivo dal Fisco italiano. Nel prossimo modello 730 si potranno detrarre anche le spese che riguardano le gite e le mense scolastiche dei propri figli.
Lo rende nota una circolare messa insieme dall’Agenzia delle Entrate e dalla Consulta dei Caf. Lo Stato ritiene che le spese per l’istruzione siano meritevoli di una detrazione dall’asilo nido all’università, con aliquota sempre pari al 19% ma diverse basi imponibili.
Per la Dichiarazione dei Redditi 2017 esiste già una detrazione pari al 19% delle spese scolastiche che saranno appunto integrate con quelle che riguardano le gite scolastiche e tutti i servizi che riguardano il pre e post scuola finalizzati all’esperienza formativa dell’alunno come i corsi di lingua e teatro. Rientrano tra le spese detraibili anche l’assicurazione e quelle sostenute per la frequenza di Istituti tecnici superiori.

Qualche esempio:

-la detrazione per la frequenza e il pagamento delle rette mensili dell’asilo nido (pubblico o privato) è del 19% su un importo massimo di 632 euro a figlio.

-la detrazione delle spese sostenute per la frequenza di scuole dell’infanzia, del primo ciclo di istruzione e della scuola secondaria di secondo grado è del 19% fino ad un massimo di 546 euro (anzichè 400 euro come nel 2016).

-la detrazione per l’affitto degli studenti fuori sede è del 19% su un importo massimo di 2.633 euro.


Condividi con i tuoi amici

Comments

comments