Cucina Soul di Ernestomeda

By - Antonio
29 maggio 2017
Comments off.

La cucina Soul di Ernestomeda si è rifatta il look. La rivisitazione dello storico modello tutto italiana è frutto di un attento lavoro di sviluppo e di ricerca che ha permesso di riproporla con nuovi dettagli, materiali, colori e finiture. Il tutto grazie al prezioso sodalizio con l’architetto Giuseppe Bavuso, che dal 2012 collabora con l’azienda in veste di art director. È stato proprio lui ad ipotizzare, per primo, una possibile reinterpretazione di Soul, in maniera tale da renderla più adatta alle esigenze moderne e alla dinamiche abitative del ventunesimo secolo.

È la risposta del brand, se vogliamo, alle richieste di funzionalità, design, tecnologia e praticità pervenute dai consumatori, che il team di Ernestomeda ha saputo ben ascoltare e mettere al proprio servizio per reinventare un evergreen della sua storia produttiva. Il fil rouge che lega il vecchio e il nuovo modello è il sistema Medley, che è poi quello che ha fatto la storia di Soul: permette, cioè, di configurare e combinare pensili e mobili a proprio piacimento, soprattutto nel caso in cui s’intenda integrare l’angolo cottura nella zona living. Al punto tale che Medley può essere sfruttato, all’occorrenza, come scaffalatura o libreria, da personalizzare, naturalmente, in base alle proprie esigenze.

Il secondo elemento di continuità è il tavolo da pranzo girevole Cyclos, che da tavolo snack si trasforma, effettuando una rotazione di 90 o 180 gradi, in un tavolo pronto ad ospitare vari commensali. In alternativa c’è il tavolo SteadyTable, che ha una doppia funzionalità: è un piano d’appoggio ma ha anche dei vani a giorno che possono essere accessoriati con qualunque cosa possa risultare utile e funzionale in cucina. Per quanto riguarda i pensili, Ernestomeda lancia per la prima volta In Line, provvisto di un sistema di apertura a vasistas e caratterizzato da linee pulite ed essenziali.

Concepito come una sorta di anello di congiunzione tra zona living e cucina, renderà la vostra cucina Sul ancor più straordinariamente pratica e funzionale. All’interno di questo pensile, il cliente che lo vorrà potrà integrare la cappa Hood In Line, per poterla così nascondere alla vista e mantenere inalterata l’eleganza della zona giorno. Ottimale lo spazio di lavoro, da corredare di tagliere scorrevole Quick, monoblocco lavaggio bay e alzatina Stand Up, per preparare ottimi manicaretti avendo tutto a portata di mano e senza dover tirare fuori decine di utensili. Determinanti, infine, nella rivisitazione della cucina Soul, le nuove maniglie Tag Filter, da abbinare ai nuovi laccati effetto metallo in versione bronzo, argento, oro, champagne, petroleum, palladium, ferrum, umber, titanium e rame. Oppure, ai laccati opachi o a quelli lucidi, ma anche ai legni seghettati o impiallacciati lisci, per dar vita a una cucina raffinata e sofisticata in perfetto stile Ernestomeda.

Condividi con i tuoi amici

Comments

comments