Catini ceramica Cielo

By - Antonio
14 maggio 2017
Comments off.

Due premi e un sacco di complimenti. È con questo bottino in tasca che Giuseppe Pezzano e Andrea Parisio hanno fatto ritorno a casa, dopo un’edizione di Red Dot Award a dir poco scoppiettante. La collezione di lavabi che i due designer hanno ideato per Cielo, dall’insolito nome I Catini, ha sbaragliato la concorrenza senza troppi complimenti: l’idea del Catino Doppio si è aggiudicata la medaglia d’oro nella categoria Best of the Best, mentre il Catino Tondo si è guadagnato, addirittura, il prestigioso primo premio nella sezione Product Design. Questo significa una cosa soltanto: che la collezione prodotta da Cielo è praticamente perfetta e che in giro, al momento, non c’è nulla di meglio. Si è fatta un gran bel regalo, quindi, l’azienda, che ha partecipato agli Award proprio in concomitanza con un evento storico: il suo decimo anniversario. Due lustri di attività non sono tanti, è vero, ma la verità è che Cielo, in così poco tempo, ha letteralmente stravolto la storia e l’universo dell’arredo bagno.

Il tutto grazie all’impegno che il suo staff riserva costantemente alla ricerca stilistica, per poter così sviluppare un approccio innovativo e in linea con le richieste del target cui l’azienda si rivolge. La cura nella scelta di materie e forme ha così dato vita ad una straordinaria collezione che si compone di sanitari, vasche, lavabi, orinatoi e piatti doccia che sembrano destinati a riscrivere daccapo il tradizionale concetto di ceramica da bagno. Il materiale, nell’ambito della collezione concepita da Parisio e Pezzano, oltrepassa i confini entro il quale è sempre stato costretto a muoversi, trasformandosi in qual cosa di rivoluzionario sotto ogni punto di vista.

È declinato in forme, colori, spessori, dimensioni e superfici inediti, nel segno della contemporaneità che contraddistingue, in generale, le produzioni firmate Cielo. La collezione è frutto, perciò, di una lavorazione tutta nuova, di un approccio molto più sensibile alla materia: I Catini esalta, infatti, il valore dell’artigianalità, attorno al quale ruota, da sempre, la filosofia del brand. Il risultato è presto detto: questi prodotti sono qualitativamente ineccepibili e interessantissimi dal punto di vista del design. Come tutti quelli che hanno fatto la storia dell’azienda e che le hanno fruttato, negli anni, ben diciotto premi internazionali, tra cui il German Design Award, il Miaw, due pubblicazioni nell’Adi Design, l’Icff Editors Awards, quattro Design Award e altrettanti Red Dot, inclusi quelli del 2017. Ma cos’è che ha ispirato, a monte, la collezione I Catini? Strano a dirsi, ma è il passato. La voglia di reinterpretarlo in chiave moderna, per dar vita ad oggetti iconici dal fascino retrò, ha fatto il resto, coinvolgendo Pezzano e Parisio in una sfida avvincente che ha dato loro molto soddisfazioni. La ceramica si è così trasformata non in un materiale ma in un oggetto in grado di raccontare e di rendere omaggio alla memoria di un passato che non c’è più ma che continua ad essere glorioso.

 

Comments

comments