Brasile recupera con le bombole d’ossigeno in Bolivia. Neymar: “Disumano”

6 ottobre 2017
Comments off.

L’altitudine gioca brutti scherzi, soprattutto quando è connessa ad una attività fisica.
Siamo spesso abituati a sentire parlare di scalatori di montagne costretti a far uso di ossigeno quando arrivano a certe altezze. La fatica aumenta, richiede maggior ossigenazione che si riduce per una minore pressione atimosferica.
Ma anche nel calcio ci sono dei casi in cui anche il fisico dei calciatori è messo a dura prova.
Dopo il match di qualificazione mondiale, pareggiato 0-0 con la Bolivia, la nazionale del Brasile nel post partita ha fatto uso di bombole d’ossigeno per recuperare dopo lo sforzo fatto. Infatti la gara si è disputata allo stadio ‘Hernando Siles’ di La Paz, capitale boliviana situata a 3600 metri di altezza. Difficoltà che invece non esisteva per i padroni di casa abituati a fare attività sportiva a determinate altitudini.
Lo stesso campione verdeoro Neymar, passato in estate al Paris Saint German, ha postato sul proprio profilo instagram una foto che ritrae proprio i giocatori del Brasile attaccati alla mascherine dell’ossigeno aggiungendo questo post “Disumano giocare in queste condizioni”.

Condividi con i tuoi amici

Comments

comments